EINSIEDELN

CULTURA, TRADIZIONE, SPORT, NATURA

Einsiedeln si trova nel cuore della Svizzera, vicino a Zurigo: l’abbazia benedettina di Einsiedeln è l‘edificio barocco più importante in Svizzera. Dal medioevo, la cappella della „nostra amata signora“ con la famosa Madonna nera è uno dei santuari più importanti in Europa.

Un monaco di nome “Meinrad” giunse nella zona, per vivere come eremita. Dopo la sua morte violenta nell’anno 861 nel luogo del suo eremo venne costruita una cappella. Questa è l’origine per il nome del luogo, che significa eremo.

La storia dell’abbazia dei frati benedettini risale all’anno 934 quando fu costituita una comunità di monaci nel luogo dell’eremo di Meinrad. Il pellegrinaggio alla nostra amata signora ed alla cappella, consacrata grazie ad un miracolo, si sviluppò nel corso dei secoli a venire, attirando pellegrini provenienti da tutta l’Europa.

1466 l’attuale statua della Maria vergine raggiunse Einsiedeln ed il luogo divenne in santuario di culto mariano più importante in Svizzera ed un luogo per la venerazione, l’ospitalità e la cultura.

1704 avvenne il primo colpo di vanga per l’odierno edificio barocco dell’abbazia. La grande chiesa barocca del convento venne consacrata nel 1735.

Anche oggi vive nell’abbazia una comunità di monaci, che segue le regole di San Benedetto. I monaci insegnano nella scuola del convento, che conta 350 studenti, lavorano nelle varie parrocchie e assistono i pellegrini nelle loro richieste spirituali.

Einsiedeln è sinonimo di tante attrazioni, tra l’altro il caseificio da visitare “Milchmanufaktur”, due trampolini per il salto con gli sci, il museo del panpepato “Lebkuchenmuseum” e quello dei minerali come pure il Diorama ed il panorama. In estate, la zona è un autentico paradiso per gli escursionisti, i ciclisti o semplicemente per rilassarsi. Il lago Sihlsee è molto amato da nuotatori, surfisti, appassionati di vela e pesca oppure per una gita a bordo della “MS Angelika”. Le persone che amano essere attive si divertiranno in inverno. Einsiedeln è un autentico paradiso per lo sci di fondo e offre tutti gli sport invernali, come sciare, andare in slitta, fare escursioni sulle racchette da sci o semplicemente a piedi. Tradizione, cultura e sport sono molto importanti e ricoprono un ruolo centrale durante le numerose manifestazioni.

L’ospitalità vanta una lunga tradizione ad Einsiedeln. Il paese con tanti negozi differenti, caffè e ristoranti è ideale per fare passeggiate piacevoli, combinate con del buon cibo ed incontri piacevoli.

VOTRE CONTACT LOCAL

Office de Pèlerinage et de Tourisme

Hauptstrasse 85, 8840 Einsiedeln, Schweiz
E-Mail:info (at) eyz.swiss
Tel:+41 (0)55 418 44 88
Fax:+41 (0)55 418 44 80

Web:www.eyz.swiss

LES 5 MEILLEURS SITES À VISITER À EINSIEDELN

Il convento di Einsiedeln

Le origini della Cappella delle Grazie risalgono al VII secolo. I pellegrini vanno alla ricerca della statua della Madonna, originaria della Borgogna e giunta ad Altötting intorno al 1330. Nel corso dei secoli la statua lignea, alta 66 cm, è stata oscurata dal fumo delle candele e per questo è diventata nota come la “Madonna Nera”.

La chiesa del convento, con la cappella della nostra amata Signora

Le notizie di due guarigioni miracolose avvenute nell’anno 1489 segnano l’aumento dei pellegrinaggi ad Altötting: due bambini piccoli furono salvati per intercessione di Madre Maria. Negli anni successivi furono segnalate ulteriori guarigioni miracolose e richieste esaudite. Le immagini votive intorno alla Cappella raccontano storie di tutti quei miracoli.

Biblioteca dell’abbazia

Nel 19° secolo un monaco cappuccino chiamato fratello Konrad visse per 41 anni come portinaio nel monastero dei cappuccini. Fu canonizzato nel 1943 e il suo santuario reliquiario può essere visitato nella chiesa di Fratello Konrad.

Caseificio «Milchmanufaktur»

Preceduto da Papa Pio VI nel 1782 e da Papa Giovanni Paolo II nel 1980, più recentemente Papa Benedetto XVI, nato a Marktl, a pochi passi da Altötting, ha visitato quella che ha definito la sua “patria spirituale”. Due anni dopo, in segno della sua grande stima per il santuario mariano, conferì al paese la Rosa d’Oro.

I trampolini di Einsiedeln

Preceduto da Papa Pio VI nel 1782 e da Papa Giovanni Paolo II nel 1980, più recentemente Papa Benedetto XVI, nato a Marktl, a pochi passi da Altötting, ha visitato quella che ha definito la sua “patria spirituale”. Due anni dopo, in segno della sua grande stima per il santuario mariano, conferì al paese la Rosa d’Oro.

COMMENT ARRIVER?

ARRIVO CON L'AEREO

Zurich Aeroporto

www.zurich-airport.com

Arrivo con la ferrovia

Buoni collegamenti ferroviari tra l’aeroporto di Zurigo ed Einsiedeln

www.sbb.ch